Chiedere la riduzione del canone

Chiedere la riduzione del canone

Come previsto dal Regolamento regionale 24/10/2008, n. 2, art.9 se la situazione economica del nucleo familiare peggiora gli assegnatari di alloggi destinati a servizio abitativo pubblico possono chiedere una riduzione del canone.

Il peggioramento può essere causato da licenziamento, sospensione, cassa integrazione, mobilità, pensionamento o morte, di un membro del nucleo familiare che contribuiva alla formazione del reddito.

L’ente gestore, compiute le necessarie verifiche e accertamenti, dispone la rideterminazione provvisoria del canone locativo a decorrere dal mese successivo a quello della domanda e fino al successivo aggiornamento annuale del canone di locazione per l’eventuale conguaglio.

Per presentare la domanda di riduzione del canone di locazione, utilizza la modulistica unificata di ERAP Marche.

Requisiti soggettivi

La domanda può essere presentata solo dagli inquilini titolari di contratto sociale. Ad essa deve essere allegata la documentazione attestante le variazioni intervenute rispetto alla certificazione ISEE-ERP già assunta per il calcolo del canone locativo (Regolamento regionale 24/10/2008, n. 2, art.9).

Puoi trovare questa pagina in

Ultimo aggiornamento: 23/03/2021 11:42.33